PERCHE’ IL DETERGENTE E’ LA PRIMA CAUSA DELLA COMPARSA DELLA COUPEROSE

Non puoi permetterti di usare il detergente sbagliato se hai la pelle secca delicata.

Il primo passo verso la COUPEROSE è infatti la detersione con un detergente universale come:
  • le acque micellari
  •  i comuni latti detergenti, le schiume, i gel (troppo aggressivi per la pelle secca e delicata)
Ciò accade perchè questo specifico tipo di pelle non produce abbastanza sostanze di protezione e le poche che produce vengono SGRASSATE ed eliminate dai detergenti comuni che ne abbassano ancora di più le difese.

Anche se non lo vediamo, l’uso continuato di un detergente universale sulle pelli secche-delicate provoca una graduale degenerazione che indebolisce la pelle facendola peggiorare più in fretta.

 

Quindi come si fa a capire se il detergente è troppo aggressivo?

Semplice!

 

Se dopo la detersione:

  • senti la pelle tirare,
  • si arrossa o
  • senti il bisogno di applicare subito la crema…

il detergente è troppo aggressivo per il tuo viso!

Non farti ingannare dalle acque micellari!

Questo tipo di prodotto è indicato solo per alcuni tipi di pelle e non per tutti.

 

Ti basti pensare che l’acqua del rubinetto è di per sé troppo aggressiva per le pelli secche-delicate.

La soluzione? Scegliere un detergente specifico per la pellesecca-delicata che non sgrassi ma pulisca delicatamente la pelle lasciandola morbida.

 

Quindi se hai la pelle SECCA DELICATA e non vuoi compiere un altro passo verso la COUPEROSE:

  • salta subito alle sezione CONTATTI di questo sito,
  • inserisci il tuo paese di residenza
Entro breve riceverai una email con il centro estetico più vicino a te dove si Cura la Pelle Secca con un metodo specifico a seconda della tua tipologia di pelle secca.
Non accontentarti di prodotti generici se vuoi cancellare i fastidi della tua pelle secca.
clicca qui CONTATTI 
Come sempre, se hai qualche dubbio sul contenuto di questo articolo, scrivimi in chat o a info@curapelleseca.it
A presto!
Giulia Nascimbeni
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *